De Rossi ovvero quando il 6 è politico

di jaxxalude

I suoi tifosi lo chiamano Capitan Futuro perchè in lui vedono il futuro capitano della Roma, ma ha il contratto in scadenza a giugno e se non trova l’accordo con la società di Di Benedetto, potrebbe andare via a parametro zero al termine della stagione. Ovviamente il nocciolo della questione riguarda le richieste economiche del giocatore: ciò che lo separa dalla Roma è circa il 20% dell’importo offerto dal club: questo corrisponderebbe a circa 1,2 milioni netti a stagione per 5 anni.

Più passa il tempo più aumenta l’attenzione nei suoi confronti. Attenzione che gli rivolge anche chi è incaricato di valutarne le prestazioni. A tal proposito, ciò che colpisce è il suo rendimento. La Roma in questo campionato ha già subìto 6 sconfittesu 13 partite. Probabilmente, penseranno in molti, anche De Rossi, perno del centrocampo, avrà contribuito con prestazioni sottotono. Invece, a ben guardare, in queste 6 partite non ha quasi mai ricevuto un’insufficienza. Si prendano, ad esempio, i voti della Gazzetta dello Sport:

  • 2^ giornata, roma-cagliari 1-2, de rossi 6,5
  • 7^ giornata, lazio-roma 2-1, de rossi 6
  • 9^ giornata, genoa-roma 2-1, de rossi 6,5
  • 10^ giornata, roma-milan 2-3, de rossi 6
  • 13^ giornata, udinese-roma 2-0, de rossi 6
  • 14^ giornata, fiorentina-roma 3-0, de rossi 6

Certo è possibile che un calciatore risulti sempre meritevole, ma sorge spontaneo un dubbio: forse che i giornalisti non osano criticarlo per paura che, infastidito delle critiche, decida di andar via da un ambiente che non lo ‘coccola’ abbastanza? Insomma, De Rossi sta davvero giocando bene oppure no? Un top player come lui non potrebbe fare qualcosa in più? Se la sua squadra incassa tanti gol non è che forse anche il suo filtro a centrocampo non è abbastanza efficace? Io ho la vaga sensazione, caro Daniele, che appena firmerai quel contratto, inizieranno ad arrivare i 5!